TERNI. E’ MORTO DON MAURIZIO CUCCATO

DM

Il 19 giugno dopo lunga malattia è morto nella sua casa di Conselve (Pd) mons. Maurizio Cuccato, cappellano di Sua Santità, parroco emerito di San Giovanni Battista a Terni e già direttore del Centro missionario diocesano con una lunga esperienza missionaria a Ntambue nella Repubblica Democratica del Congo alla guida della missione diocesana.

Mons. Maurizio Cuccato era nato a Bagnoli di Sopra (Pd) il 21.08.1944. Avrebbe, dunque, compiuto 73 anni fra un mese. Dopo aver svolto gli studi al seminario di Rovigo e poi al Pontificio seminario regionale di Assisi era stato ordinato sacerdote il 30.08.1975 a Bagnoli di Sopra (Pd) da mons. Santo Bartolomeo Quadri allora vescovo di Terni e Narni. E’ stato subito nominato vicario parrocchiale a Narni scalo e poi nel 1981 nella Cattedrale di Terni. Dal 1986 è stato parroco a Santa Maria Maggiore e San Nicolò in Collescipoli e dal 1989 nella parrocchia di Sant’ Antonio di Padova in Narni Scalo.

Poi l’esperienza missionaria a Ntambue Arcidiocesi di Kananga Parrocchia S. Bernardo, dal 1994 al 2000, dove ha avviato numerose opere per la promozione umana e per l’evangelizzazione, con la costruzione di chiese e centri della comunità in vari villaggi.

Al suo rientro in diocesi è stato parroco a San Gemini per tornare nuovamente in missione dal 2005 al 2007.

Negli ultimi anni ha svolto il suo ministero sacerdotale nella comunità di Giove, nella parrocchia di San Giovanni Battista a Terni e quale direttore del Centro missionario diocesano fino al 2016, che ha guidato e animato con profonda spiritualità e attenzione verso i più sofferenti.

Per diversi anni è stato anche insegnante di religione nelle scuole medie di Terni.

Le esequie sono state celebrate il 23 giugno nella chiesa arcipretale di San Lorenzo in Conselve (Pd) presiedute dal vescovo Giuseppe Piemontese.

PELLEGRINAGGIO NOTTURNO DA POLINO A CASCIA

cascpoli

E’ ormai un appuntamento tradizionale di luglio, il pellegrinaggio a piedi da Polino a Cascia, promosso dalla parrocchia di S.Gabriele di Terni, dall’associazione Progetto Verde, dal comune di Polino e dalla Proloco di Polino, e da quella di Monteleone di Spoleto, che si terrà tra la sera di sabato 8 e la domenica 9 luglio.
Un percorso di 25 km camminando sotto le stelle che comincerà con il ritrovo dei partecipanti alle ore 20.00 a Polino presso la piazza principale del paese e si concluderà domenica 9 luglio alle ore 7 con l’arrivo a Cascia al santuario di santa Rita dove alle 8.30 ci sarà la celebrazione. Durante i 25 km di cammino sono previste soste per la preghiera e il raccoglimento, tre posti di ristoro oltre alla colazione a Cascia. Il pellegrinaggio sarà assistito da un’ambulanza e da un medico e dalla protezione civile.
Iscrizioni e informazioni: 349 7168408 (Carlo); 0744 300306 (Rosalba) o presso la libreria Paoline in via Mazzini a Terni.

pc

LE SS. MESSE IN ONORE DI SAN JOSEMARIA ESCRIVA’

0sj

In tutto il mondo il 26 giugno, festa di san Josemaría Escrivá (1902-1975), fondatore dell’Opus Dei, vengono celebrate numerose Messe.

Mons. Fernando Ocáriz, prelato dell’Opus Dei, celebrerà la santa Messa in onore di san Josemaría a Roma, lunedì 26 giugno, alle 19.00, nella Basilica di Sant’Eugenio.

A Terni la santa Messa sarà celebrata, da don David Lazaro, mercoledì 21 giugno, alle ore 18.30 presso il Santuario S. Maria dell’Oro.

A Perugia la santa Messa sarà celebrata da S.Em. Cardinal Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia, lunedì 26 giugno, alle 18.00 presso la Cattedrale di San Lorenzo.

AMELIA. INAUGURAZIONE DEL CENTRO PER MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

xx

Sabato 10 giugno alle ore 17.30 avrà luogo l’inaugurazione del “Centro Minori Stranieri Non Accompagnati” presso il Palazzo Ercolani di Amelia, sede della cittadella della Solidarietà “Mons. Sandro Bigi” della Caritas diocesana – associazione di volontariato San Martino.

L’immobile detto popolarmente “Ospedaletto” risale alla prima metà del XVI secolo in quanto, insieme alla vicina Chiesa di San Francesco fu sede del primo nosocomio amerino, come dice un’epigrafe latina murata su una facciata “fu aperto un ospedaletto pe’ poveri e pellegrini”.

L’intero immobile da Ospedale per i poveri e pellegrini diviene oggi la “Cittadella della Solidarietà”, che non solo offre ospitalità, ma è il punto di riferimento per la pastorale della Carità del territorio amerino.

La struttura poliedrica è nata per rispondere ai diversi bisogni di poveri e delle persone in difficoltà che vivono nel territorio; in particolare si è già realizzata “L’Emporio della Solidarietà di Amelia” e si realizzeranno poi una sartoria per donne immigrate, un appartamento per i MSNA che compiano i 18 anni e si apprestano ad andare in autonomia e una piccola ospitalità per i pellegrini che transitano in Amelia.

L’inaugurazione è occasione d’incontro con la Città e le istituzioni per riflettere insieme sulla situazione dei minori stranieri non accompagnati in Italia e nel contesto territoriale.

All’incontro interverranno: padre Giuseppe Piemontese vescovo della diocesi; Angela Pagliuca Prefetto di Terni; Laura Pernazza sindaco di Amelia; Daniela Di Capua direttrice servizio centrale, Oliviero Forti responsabile dell’ufficio Immigrazione di Caritas italiana; Luca Antonini architetto direttore dei lavori. Modera Ideale Piantoni direttore della Caritas diocesana.

Tale iniziativa rientra negli eventi organizzati per il ventennale dell’Associazione San Martino.

TERNI. MOSTRA DOCUMENTARIA “MIGRANTI LA SFIDA DELL’INCONTRO”

0MIG

Dal 9 al 18 giugno presso la sede del Dipartimento di Economia di Terni e presso la basilica di San Valentino si terrà la mostra “Migranti, la sfida dell’incontro” realizzata per la XXXVII edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli.

La mostra organizzata dalla Caritas diocesana, dalla diocesi e dall’associazione di volontariato San Martino e in collaborazione con il Polo scintifico e didattico di Terni, con il Laboratorio Idea, Sprar, Progetto Emergenza sbarchi, Arci solidarietà Terni e con il patrocinio della Fondazione Migrantes, sarà inaugurata venerdì 9 giugno 2017 alle ore 16:30 presso il Chiostro della sede di Terni del Dipartimento di Economia, Via Papa Zaccaria, 8/10

A seguire alle ore 17 nell’aula 1 si terrà il convegno: “La carità nelle radici evangeliche. Solidarietà, immigrazione e accoglienza nel segno dell’economia civile” al quale interverranno: Prof. Massimo Curini, Delegato del Rettore per il Polo Scientifico e Didattico di Terni, Mons. Giuseppe Piemontese, Vescovo Diocesi Terni-Narni-Amelia, Prof. Loris Lino Maria Nadotti, Presidente del Consiglio di Intercorso dei Corsi di Studio della sede di Terni del Dipartimento di Economia, Ideale Piantoni, Direttore Caritas Diocesana Terni-Narni-Amelia e con la presentazione delle tesi di Laurea di Kasa Erjona e di Mauro Tosi, la testimonianza di Andrea Baccarelli, Rappresentante degli Studenti al Consiglio di Dipartimento di Economia, interventi curati da professori e studenti della sede di Terni del Dipartimento di Economia.

La mostra a ingresso gratuito rimarrà aperta dal 12 giugno tutti i giorni dalle 10 alle 18.

TERNI. FESTA DELLE ROSE ALLA PARROCCHIA IMMACOLATA CONCEZIONE

fdr

Da domani, venerdì 2, a domenica 11 giugno la parrocchia dell’Immacolata Concezione nella zona Polymer di Terni ospiterà la “Festa delle rose” organizzata dal circolo Acli Aurora con il patrocinio del Comune di Terni e circoscrizione Sud. “Una festa – si legge in una nota – che vuol essere una serena occasione d’incontro, dove la parrocchia possa rappresentare un luogo di tutti dove ritrovarsi senza distinzioni”. Ricco il programma della XXXI edizione che prevede, tra l’altro, per il 6 giugno “Kantilndia”, gara canora a categorie dai 4 ai 14 anni mentre l’8 giugno sarà la volta dello spettacolo della scuola per l’infanzia Rataplan. La “Festa delle rose” è legata anche al premio “La rosa d’oro” e a quello riservato agli studenti “Sentiero della bontà”, riconoscimento che viene conferito da 26 anni a persone o associazioni che si sono distinte per il loro impegno sociale e per la solidarietà verso i bisognosi nei diversi ambiti sociali e nella scuola. La cerimonia si terrà domenica 11 giugno alle 21. “La nostra premiazione – spiegano gli organizzatori – è un invito ad avere speranza e fiducia e non fermarsi a ciò che si dice, ma a guardare un po’ più a fondo alzando il velo della superficialità. Vuol dar voce ai segni dell’amore, della bontà e dell’altruismo che sono numerosi, anche se non fanno notizia”.

Durante i giorni della festa sarà possibile visitare la mostra documentaria che ripercorre i 20 anni di storia e di impegno sociale ed ecclesiale dell’associazione di volontariato “San Martino” di Terni che gestisce le opere segno della Caritas diocesana.

LA VEGLIA DI PENTECOSTE IN UMBRIA

VP

A Pentecoste si ricorda e si celebra la discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli riuniti insieme nel Cenacolo. La Chiesa, in questa solennità, vede il suo vero atto di nascita d’inizio missionario, considerandola insieme alla Pasqua, la festa più solenne di tutto il calendario cristiano.

Gli Ebrei la chiamavano “festa della mietitura e dei primi frutti”; si celebrava il 50° giorno dopo la Pasqua ebraica e segnava l’inizio della mietitura del grano; nei testi biblici è sempre una festa agricola. È chiamata anche “festa delle Settimane”, per la sua ricorrenza di sette settimane dopo la Pasqua; nel greco “Pentecoste” significa 50° giorno. Il termine Pentecoste, riferendosi alla “festa delle Settimane”, è citato in Tobia 2,1 e 2 Maccabei, 12, 31-32.
Lo scopo originario di questa ricorrenza era il ringraziamento a Dio per i frutti della terra, cui si aggiunse più tardi, il ricordo del più grande dono fatto da Dio al popolo ebraico, cioè la promulgazione della Legge mosaica sul Monte Sinai. Secondo il rituale ebraico, la festa comportava il pellegrinaggio di tutti gli uomini a Gerusalemme, l’astensione totale da qualsiasi lavoro, un’adunanza sacra e particolari sacrifici; ed era una delle tre feste di pellegrinaggio (Pasqua, Capanne, Pentecoste), che ogni devoto ebreo era invitato a celebrare a Gerusalemme.

TERNI

La veglia di preghiera diocesana per la Pentecoste si terrà nella cattedrale di Santa Maria Assunta a Terni sabato 3 giugno alle ore 18 presieduta dal vescovo Piemontese. Una preghiera corale in cui tutto il popolo di Dio si riunisce per invocare lo Spirito Santo sulla Diocesi, sulla Città e sul mondo.

La Pentecoste è la festa che conclude il periodo pasquale, nel cinquantesimo giorno dopo la Pasqua con la discesa dello Spirito santo sugli apostoli riuniti nel cenacolo, e che riunisce in diocesi i vari movimenti ecclesiali, associazioni, parrocchie e i fedeli della diocesi, in segno di unione e di preghiera comune, perché la Pentecoste sia seme di accoglienza e fraternità.

La veglia di Pentecoste, che rappresenta un importante momento d’incontro per la chiesa locale e di preghiera comunitaria, sarà scandita dall’ascolto della parola di Dio nelle letture previste dalla liturgia, da canti e invocazioni allo Spirito Santo, da testimonianze di religiosi e laici della diocesi sui doni dello Spirito Santo segni della grazia elargita da Dio per il bene della comunità, e quindi dalla benedizione iniziale del fuoco e l’accensione di sette lampade di diverso colore.

SPOLETO

Sabato 3 giugno alle ore 21.00 l’Arcivescovo Mons. Renato Boccardo, presiederà la Veglia di Pentecoste nella Basilica Cattedrale di Spoleto. A Pentecoste si ricorda e si celebra la discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli riuniti insieme nel Cenacolo. La Chiesa, in questa solennità, vede il suo vero atto di nascita d’inizio missionario, considerandola insieme alla Pasqua, la festa più solenne di tutto il calendario cristiano.

FOLIGNO

Pentecoste2017

NORCIA. LA S.VINCENZO DE PAOLI E LA CARITAS UMBRIA A SOSTEGNO DELLA RIPRESA DEL LAVORO PER I GIOVANI

no

Aiutare le attività produttive delle zone colpite dal terremoto del Centro Italia per evitare l’abbandono dei territori colpiti, soprattutto da parte dei più giovani. È questo l’obiettivo del progetto della Federazione nazionale della Società San Vincenzo de’ Paoli, che – in collaborazione con la delegazione regionale Caritas Umbria che ha individuato i beneficiari – ha sostenuto tre interventi a Norcia. “Sono stati finanziati – si legge in una nota – gli acquisti di un furgone per l’attività di venditore ambulante di prodotti tipici per la famiglia di Daniele Gianfermi, giovane nursino che ha perso il lavoro presso un negozio di norcineria danneggiato dal sisma; altro aiuto in fase di attuazione è l’acquisto delle attrezzature per il pastificio Leopardi, attività a cui si è riconvertita la famiglia del giovane Gabriele, che era titolare di un piccolo ristorante caratteristico al centro di Norcia, anch’esso chiuso a causa dei danni provocati dal terremoto. Questi due interventi si aggiungono a quello realizzato nel periodo pasquale con l’acquisto dei prodotti del forno Coccia ed altre micro realizzazioni, per un impegno finora di circa 10mila euro”.

Per verificare lo stato dei progetti, una rappresentanza della San Vincenzo de’ Paoli, guidata da Antonella Catanzani, e della Caritas diocesana di Terni-Narni-Amelia, con il direttore Ideale Piantoni, accompagnata dal delegato regionale Caritas Umbria Giorgio Pallucco, ha incontrato i due giovani imprenditori.

Per Catanzani, “è importante concentrare gli aiuti a favore delle realtà produttive del territorio perché ciò permette a queste persone di continuare nelle loro attività, di rimanere nel territorio e di creare, al contempo, un indotto produttivo che sia segno di una ripresa per l’intera zona a livello economico ma anche sociale”. La San Vincenzo si è impegnata a trovare occasioni di mercato per la vendita dei prodotti del pastificio. Insieme alla Caritas diocesana verrà realizzato anche un mercatino di beneficenza per autofinanziare anche i progetti degli empori solidali.

“SAGRA MUSICALE UMBRA”

SMU

La 72/a Sagra musicale umbra sarà anche a Norcia (sabato 16 Novembre 2017), per portare una testimonianza di solidarietà fraterna alla popolazione colpita dal terremoto. È questa una delle novità principali della storica manifestazione dedicata alla musica spirituale. Anche perché sarà il tema della fratellanza ad ispirare l’edizione 2017 dal titolo ‘Fratres – La musica unisce ciò che la storia ha diviso’ che si terrà dal 7 a al 17 settembre.

Il cartellone prevede 25 appuntamenti di di musica sacra, musica sinfonica, musica da camera, recital, distribuiti ed ambientati in undici diversi luoghi e città dell’Umbria come Perugia, Assisi, Norcia, Acquasparta, Montefalco, Panicale, Passignano sul Trasimeno, San Gemini, Trevi, Torgiano.

Infine, un’opportunità di approfondimento sui temi della Sagra musicale umbra e in particolare sul quinto centenario dalla Riforma protestante sarà offerta al pubblico del festival il 6 settembre alle ore 17.30 presso l’Università per Stranieri di Perugia dove lo storico Ernesto Galli della Loggia, lo storico dell’arte Marco Carminati e il direttore artistico della Sagra Batisti approfondiranno gli aspetti storici, artistici e musicali della Riforma, soprattutto in relazione all’attualità europea.

TERNI. MOSTRA ITINERANTE PER VENTENNALE DELL’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SAN MARTINO

xx

Venerdì 26 maggio alle ore 19.00 presso la parrocchia San Giovanni Bosco a Terni, in occasione del ventennale dalla dell’associazione di volontariato San Martino, sarà inaugurata la mostra documentaria itinerante “Venti volte San Martino” sulle opere segno della Caritas diocesana di Terni-Narni-Amelia. La mostra rimarrà aperta fino al 30 maggio durante gli orari della concomitante festa parrocchiale. Interverranno all’inaugurazione il vescovo padre Giuseppe Piemontese, Nadia Agostini vice presidente associazione di volontariato San Martino, Ideale Piantoni direttore della Caritas diocesana, mons. Paolo Carloni parroco di San Giovanni Bosco e vicario episcopale per la Carità.

Venti anni di solidarietà e dignità attraverso la valorizzazione umana che ripercorre le tappe dei vari progetti realizzati in questi anni: dalla mensa San Valentino aperta nel 2001, all’emporio solidale di Terni del 2014 e quello di Amelia e Narni nel 2016, alle attività del centro di ascolto in carcere e il progetto “Arte in carcere”, al Centro di Ascolto Caritas di via Vollusiano per la prima accoglienza, dell’ascolto, dell’orientamento, di fornitura di vestiario, di servizi per la cura personale. Dal 1998 è presente con l’ospedale della solidarietà in collaborazione con i maggiori centri ospedalieri del territorio per portare in Italia bambini, in particolare, ma anche adulti affetti da gravi malattie che non possono essere curate nel loro paese d’origine. Per gli immigrati l’attività è rivolta all’accoglienza nelle strutture a disposizione e all’inserimento sociale e ove possibile lavorativo delle persone e in questi ultimi anni il servizio si è ampliato a seguito dell’emergenza sbarchi dal 2014 con oltre seicento persone accolte in tre anni e dal 2011 in collaborazione con i Comuni del territorio per la gestione del progetto destinato all’accoglienza degli immigrati richiedenti asilo e rifugiati.

Uno spaccato di esperienze umane e caritative che non è solo celebrativo, ma che vuol essere un momento di condivisione con la comunità diocesana. Infatti, la mostra itinerante sarà ospitata in 25 parrocchie della diocesi fino a fine dicembre e sarà un’occasione per condividere anche le esperienze caritative delle varie parrocchie e tracciare prospettive future alla luce di quanto la povertà crescente chiede ad ogni cristiano.

Inoltre sono in programma altri eventi fra cui convegni ed iniziative dedicate ai temi della carità, dell’immigrazione: il 9 giugno alle ore 16.30 inaugurazione della mostra “Migranti la sfida dell’incontro” presso la sede del dipartimento di Economia sede di Terni dell’Università degli studi di Perugia e il convegno”La carità nelle radici evangeliche. Solidarietà, immigrazione e accoglienza nel segno dell’economia civile”.

Il 10 giugno alle ore 17.30 è in programma l’inaugurazione del centro per Minori stranieri non accompagnati, presso la Cittadella della Solidarietà in Amelia.