TERNI. CONTEST “FATTI SENTIRE”

0cont

“Non vogliamo dire qualcosa ai giovani ma vogliamo ascoltarli” e così è nato il Terni Young Art Contest “Fatti sentire”, un concorso indetto dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia ed organizzato dalla Commissione di Pastorale Giovanile. È dedicato ragazzi di età compresa fra i 16 e i 30 anni, per consentire loro di dire la propria opinione su argomenti importanti come l’affettività e la corporeità, la fragilità, la chiesa, l’emarginazione ed il disagio sociale, la sofferenza, ma anche i sogni. Parlando con un linguaggio moderno e consono alle proprie attitudini: musica, videomaking, fotografia, scrittura.

Il regolamento del concorso è disponibile online sul nuovo sito www.pastoralegiovanileterni.it, le iscrizioni scadono il 7 gennaio mentre il termine per la presentazione dei lavori è il 28 gennaio.

Ogni lavoro sarà sottoposto al giudizio di una giuria tecnica, ma sarà possibile votarli anche on line dal 31 gennaio al 15 febbraio. La premiazione del concorso si terrà il 17 febbraio 2019. I vincitori riceveranno un buono del valore di 500 euro da spendere in un negozio della città.

“L’evento del sinodo dei vescovi dedicato ai giovani, voluto da papa Francesco, che si è concluso a fine ottobre, pone la chiesa verso una nuova attenzione al mondo giovanile – ha detto il vescovo Giuseppe Piemontese – come chiesa diocesana volgiamo metterci in ascolto dei giovani e lo facciamo in occasione della festa di San Valentino, patrono degli innamorati, che aveva una particolare predilezione per i giovani. Cerchiamo allora di incontrare, conoscere, dialogare con i giovani delle nostre città, partendo dall’impostazione che ha il documento conclusivo del sinodo dei Vescovi, dove è previsto un momento di ascolto dei giovani, su cosa i giovani pensano della Chiesa, della fede, dei temi cruciali della vita, la fragilità, la cultura e altro”.

“Abbiamo scelto una modalità originale, quella di un concorso, spiega don Matteo Antonelli responsabile della Commissione di Pastorale Giovanile della Diocesi, per metterci in ascolto dei giovani. È un’iniziativa che nasce dalla riflessione che la Chiesa sta facendo sui giovani, alla luce anche del Sinodo che è stato celebrato ad ottobre in Vaticano e tenendo conto che il tema dei giovani sarà centrale nell’ambito delle festività di San Valentino”.

ASSISI. “LA MAESTA’ DI SAN DAMIANO, IL SUO INGRESSO AL MUSEO DELLA PORZIUNCOLA”

0as

Un pomeriggio celebrativo in onore della Maestà di San Damiano e del suo ingresso al Museo della Porziuncola, sarà quello che si terrà sabato 15 dicembre alle ore 16.30 presso il Refettorietto del Convento della Porziuncola.

Un dialogo a più voci sulla storia del dipinto ed il recente restauro in occasione dell’esposizione alla Mostra “Gubbio al tempo di Giotto. Tesori d’arte nella terra di Oderisi” che si è conclusa lo scorso novembre. Dopo i saluti di Padre Giuseppe Renda, Custode del Convento della Porziuncola e di Padre Claudio Durighetto, Ministro Provinciale dei Frati Minori dell’Umbria, seguirà anche l’omaggio dei sindaci delle cittàdi Assisi e Gubbio.

Un importante excursus storico-artistico, sarà curato da Giorgio Bonsanti, Storico dell’arte, già Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e Ispettore Onorario per il Patrimonio storico artistico delle Province di Firenze, Pistoia e Prato, e da Maria Brucato, Funzionario storico dell’arte – Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria; introdotto e moderato da Donatella Vaccari, Storico dell’arte del Museo della Porziuncola. L’analisi teologica dell’opera sarà introdotta e narrata da Padre Ezio Casella, liturgista e Direttore dell’Ufficio liturgico della Diocesi di Rieti.

Intermezzi musicali con laudi in onore della Vergine Maria verranno eseguiti da Frate Alessandro e Fra Davide.

SPOLETO-NORCIA. LECTIO DIVINA DELL’ARCIVESCOVO MONS. BOCCARDO

0Arcidiocesi-di-Spoleto_Norcia

In preparazione al Natale l’Arcivesccovo Mons. Renato Boccardo tiene un percorso di Lectio Divina sui Vangeli del Natale. Luoghi, orari e date:

  • Martedì 4 dicembre 2018, ore 21.00: Spoleto, parrocchia del Sacro Cuore.
  • Giovedì 6 dicembre 2018, ore 21.00: Cascia, Centro di comunità “Santa Maria della Visitazione”.
  • Martedì 11 dicembre 2018, ore 21.00: Spoleto, parrocchia del Sacro Cuore.
  • Giovedì 13 dicembre 2018, ore 21.00: Norcia, Centro di comunità “Papa Francesco” alla Madonna delle Grazie.
  • Martedì 18 dicembre 2018, ore 21.00: Spoleto, parrocchia del Sacro Cuore.
  • Giovedì 20 dicembre 2018, ore 21.00: Cascia, Centro di comunità “Santa Maria della Visitazione”.

ASSISI. INIZIATIVE PER IL NATALE “BETLEMME AD ASSISI”

0as
Il Comune di Assisi ha predisposto, per le festività natalizie, un ampio e variegato programma di iniziative che contempla: presepi, concerti, eventi, spettacoli, mostre e celebrazioni.

Al fine di informare il pubblico è stata predisposta una guida, in migliaia di copie “ NATALE AD ASSISI – Luci, Suoni e Colori”.

I membri dell’Associazione Santo Sepolcro Foligno Onlus, guidati dal Presidente P. Giuseppe Battistelli, ofm, e Commissario di Terra Santa per l’ Umbria, hanno lavorato intensamente per sostenere il progetto del Comune predisponendo un ampio programma denominato “ BETLEMME AD ASSISI” che si svilupperà presso il Teatro Metastasio, in Piazza Verdi, 1.
Il teatro sarà aperto al pubblico fino fino al 6 Gennaio 2019, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00, esclusa la giornata del lunedì. Venerdì, sabato e domenica l’ orario sarà continuato, dalle ore 10,00alle ore 20,00.
Nel periodo considerato è possibile visitare alcune mostre documentarie: presepi italiani, arte e artisti italiani in Terra Santa e 800 anni della presenza francescana in Terra Santa. Inoltre saranno esposti presepi ed oggettistica proveniente dalla Terra Santa, oltre che una vasta gamma di libri, riviste, cd, dvd relativi a temi specifici della Terra Santa, con possibilità d’ acquisto ad offerta.

L’ ingresso è libero per le sale mostre.

Tutti gli eventi che seguono hanno inizio alle ore 17,00 e prevedono l’ ingresso ad offerta.
– Sabato 1 e domenica 2 dicembre: proiezione documentario “Un pezzo di Gerusalemme tra le colline di Foligno”.
– Domenica 9 dicembre, giorno dell’ inaugurazione, è prevista una conferenza di presentazione della guida “ Arte e artisti italiani in Terra Santa” con la partecipazione, come animatore, di P. Giuseppe Battistelli, del dott. Paolo Ricci, rappresentante del “Palestiniam Municipalities Support Programm ”, della Dott.ssa Eleonora Ducci, Storico dell’ Arte e del curatore del volume Gianluca Monicolini.
– Sabato 15 e domenica 16 dicembre: proiezione concerto” Requiem for the living” di Dan Forrest, eseguito dai cori :“Canticum Novum “, ”Corale Alboni”, “Polifonico di Tolentino” e dall’Orchestra da Camera di Perugia, diretta da Fabio Ciofini.
– Sabato 22 dicembre: rappresentazione teatrale “Pellegrinaggio in Terra Santa” attraverso la prosa, la musica e la danza. Paola Quattrini (attrice), Fabrizio Fanini (chitarrista classico ) e Elisabetta Carnevale (prima ballerina).
– Martedì 25 e mercoledì  26 dicembre: proiezione concerto di Natale “ The Tre Tenors Christmas” con Luciano Pavarotti, Placido Domingo e Josè Carreras – Vienna Symphony – Diretta da  Steven Mercurio.
– Sabato 29 e domenica 30 dicembre: proiezione concerto di Capodanno “ New Years Concert” – Neujahrs Konzert – Wienna Philharmonic, diretta da Riccardo Muti.
– Sabato 5 gennaio: orchestra giovanile di Assisi “ Concerto per l’ Anno Nuovo” – Direttta da Francesco Seri
– Domenica 6 gennaio: proiezione “Concerto dell’ Epifania”, con Isaac Stern, Pinchas  Zukerman,  Itzhak Perlman e Shlomo Mintz –  Israel  Philharmonic Orchestra, diretta da Zubin Mehta e da Daniel Barenboim.
I proventi del bookshop (opere di  artigianato artistico proveniente dalla Terra Santa, libri, riviste, cd, dvd su temi specifici della Terra Santa)  e le offerte libere sono destinati alla scuola “ Terra Santa School “ di Gerico, promossa e gestita dalla Custodia di Terra Santa, Ordine dei Frati Minori.
Il progetto “Betlemme ad Assisi“ è stato patrocinato dal Comune di Assisi, dalla Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino, sostenuto dalla Fondazione Terra Santa, da Frate Sole – Viaggeria Francescana e da Homecinemasolution.
E’ possibile prenotare visite guidate a: associazione@santosepolcrofolignoonlus.it
Per informazioni: Tel. 393.9715743 – Email: associazione@santosepolcrofolignoonlus.it www.santosepolcrofolignoonlus.it

TERNI. RACCOLTA DI AVVENTO DELLA CARITAS PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ

 

0avvento-2018

L’Avvento è il periodo dell’anno liturgico dedicato alla carità, tempo propizio per tornare a riflettere sull’accoglienza dell’amore di Dio; un tempo forte di attesa, di un compimento di ciò che è già presente per i cristiani, l’amore di Dio.

La raccolta di Avvento della Caritas diocesana si terrà nella “Domenica Gaudete”, III di Avvento, il 16 dicembre in tutte le parrocchie della diocesi, e il cui ricavato sarà destinato al Fondo di solidarietà per le famiglie in difficoltà.
Le raccolte potranno essere consegnate alla Segreteria Caritas (che emetterà ricevuta) o, preferibilmente, versati sul Conto Corrente ” Diocesi di Terni Narni Amelia-Caritas” co Banco Popolare IBAN IT 70Q0503414400000000002961.

Complessivamente nelle precedenti ultime due raccolte (Avvento 2017 e Quaresima 2018), a fronte di entrate 17.939 € , sono state spesi oltre 20.000€. Sono stati effettuati 82 interventi materiali alle persone, rispondendo a 50 differenti richieste provenienti dalle parrocchie, 4 eseguite in collaborazione con le Conferenze San Vincenzo ed altre associazioni della Consulta; il resto degli interventi  su segnalazioni del CdA diocesano e dall’Ospedale della Solidarietà.

TERNI. CELEBRAZIONE IN PREPARAZIONE AL NATALE ALL’ACCIAIERIA

0ast

Tradizionale appuntamento in preparazione al Natale presso l’Acciaieria di Terni dove domenica 2 dicembre, prima di Avvento, il vescovo Giuseppe Piemontese ha celebrato la messa per i lavoratori e familiari della Acciai Speciali Terni, alla presenza dell’amministratore delegato dell’Ast Massimiliano Burelli, del sindaco di Terni Leonardo Latini, del Prefetto di Terni Paolo De Biagi, delle altre autorità civili e militari e della dirigenza aziendale. Un particolare pensiero per il mondo del lavoro e per lo spirito con cui si vive la propria missione per il progresso e benessere sociale.

«Seguendo una antica tradizione, la città, rappresentata dalle Istituzioni, si ritrova attorno alla grande famiglia delle Acciaierie, ai lavoratori, impiegati, dirigenza, proprietà per uno scambio di auguri in una delle feste più importanti e sentite dell’anno – ha detto il vescovo della diocesi Terni-Narni-Amelia Giuseppe Piemontese. L’atmosfera natalizia ravviva i ricordi, accende la speranza, rafforza le attese di benessere e l’impegno per un futuro migliore».

Queste le parole del vescovo Mons. Giuseppe Piemontese, durante la celebrazione: «La liturgia richiama la nostra attenzione sulla venuta del Signore Gesù, che è quella che si manifesta ogni giorno a ciascuno di noi, alla chiesa e al mondo. Una venuta che si realizza nella parola di Dio, nei sacramenti, nei poveri che incontriamo, nelle opere di giustizia che compiamo. In questo luogo di lavoro dove si svolge una gran parte della vostra vita, riconosciamo anche un progetto che è affidato ad ognuno dal Signore, per realizzare voi stessi e per contribuire al benessere e al progresso della nostra società. Il figlio di Dio si è fatto uomo, ha voluto egli stesso provare la fatica e il sudore, e insegnarci a viverla con dignità, come missione da compiere. Maestranze, imprenditori, proprietari, dirigenza, sono tutti coinvolti, attraverso la missione del lavoro, ad accogliere e a preparare l’incontro con il Signore. Nella verità, nella giustizia, nella correttezza dei rapporti, quelli personali, quelli aziendali e quelli sociali, noi ci giochiamo il valore e il destino della nostra esistenza e anche delle persone che ci sono state affidate. La nostra preghiera la condivisione del medesimo destino, l’incontro con il Signore in preparazione al Natale, la nostra presenza qui, sta ad indicare la volontà comune di vivere secondo giustizia, nell’accoglienza reciproca e del Signore che viene. Gli auguri di buon Natale, l’allestimento del presepe e dell’albero, delle luminarie, avranno senso se vivremo con intensità e nella giustizia le nostre relazioni e le scelte fondamentali della nostra vita, le stesse che Gesù Cristo ha voluto sperimentare per primo e che ci ha insegnato a vivere in attesa del suo ritorno».

Al termine della messa c’è stato un concerto degli allievi dell’Istituto Musicale “G.Briccialdi”.

SI AVVICINA IL TEMPO DI AVVENTO

Four burning candle Advent wreath with Nativity scene in middle. Non copyrighted figurines. Horizontal Image would be good for Christian Christmas use.

Quest’anno con la prima domenica del mese di dicembre, ha inizio, per la Chiesa, il nuovo anno liturgico. Esso è il periodo durante il quale siamo invitati, attraverso la lettura di un intero Vangelo di uno dei quattro Evangelisti, a prendere coscienza delle meraviglie che Dio ha compiuto per noi e la grandezza dell’opera di salvezza compiuta dal Figlio, Gesù. Il colore liturgico del Tempo di Avvento è il viola, e la parola “Avvento” significa “venuta, attesa”.

Questo Tempo è offerto sia come preparazione alla solennità del Natale, per celebrare la prima venuta del Figlio di Dio; sia per preparare il cuore alla seconda venuta di Gesù, quando verrà per giudicare i vivi e i morti. Il Tempo di Avvento dura quattro settimane: dalla domenica più vicina al 30 novembre ai primi vespri di Natale. È un Tempo di speranza e attesa di incontrare Gesù, per accoglierlo con umiltà e calore nelle nostre vite. L’Avvento è tempo di gioia, perché fa rivivere l’attesa dell’evento più lieto nella storia: la nascita del Figlio di Dio dalla Vergine Maria. È un tempo di preparazione spirituale al Natale, un tempo di attesa e di preghiera. Simbolo di questo cammino è la Corona dell’Avvento, una ghirlanda formata da quattro candele, che accese una ogni domenica d’Avvento, rischiarano la nostra notte e ci portano incontro all’Amico che viene.