AMELIA. CELEBRAZIONE DELL’ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA CONCATTEDRALE

0AMELDedicazione-2018

Con una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vicario generale Mons. Salvatore Ferdinandi, domenica 18 Novembre nella Concattedrale di Amelia si farà memoria del 338° Anniversario della sua Dedicazione.

Dopo l’incendio che nel 1629 la distrusse in parte, la Cattedrale fu ricostruita nelle attuali forme barocche ad opera dei vescovi Torquato Perotti e Gaudenzio Poli e la Dedicazione avvenne al termine dei lavori, il 17 Novembre 1680 da Mons. Giuseppe Sallustio Fadulfi, Vescovo di Amelia.

La celebrazione di quest’anno coincide con il decennale della ricostituzione della Cappella musicale del Duomo. Le testimonianze documentarie relative alla Cappella musicale della Cattedrale di Amelia risalgono al sec. XVI, ma ciò non esclude che l’attività musicale in Duomo abbia una più antica origine. Illustri maestri si sono succeduti nei secoli alla guida della Cappella, alcuni dei quali hanno lasciato una significativa traccia nella storia della musica italiana, a testimoniare la considerazione in cui era tenuta la musica sacra nella Chiesa madre dell’allora diocesi amerina.

La serie dei Maestri di cappella e degli organisti si esaurisce con i nomi di Ubaldo Minelli e Giacomo Presuttari per poi interrompersi fino alla ricostituzione della Cappella musicale voluta dai Monsignori Alessandro Bigi e Antonino De Santis dieci anni or sono.

Per l’occasione la Cappella musicale ha curato la pubblicazione di un nuovo libro dei canti per favorire la partecipazione di tutta l’assemblea oltre che nella preghiera anche nel canto.

Inoltre, durante la celebrazione saranno ricordati i Canonici e gli Amici del Duomo defunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *