PERUGIA. MESSAGGIO DEL CARD. BASSETTI AL MONDO DELLA SCUOLA

bassetti4

L’appuntamento con la scuola “è un cammino alla scoperta di se stessi e del mondo, che non deve spaventare, perché l’impegno educativo che insieme vogliamo vivere è quello di far crescere generazioni di uomini e donne ricchi di speranza e di fiducia nella vita, non ripiegati su se stessi, timorosi o rassegnati”.

Lo ha scritto il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nel suo messaggio al mondo della scuola. Richiamando le parole del Papa sulla scuola, il porporato ha evidenziato: “Una scuola aperta alla realtà, che aiuta tutti ad accorgersi di ciò che accade e a tentare di comprenderlo con l’aiuto della cultura, è una scuola interessante. Si capisce subito che serve per l’oggi, che aiuta a vivere e non si preoccupa solamente di fornire informazioni”. Una scuola aperta alla realtà sollecita tutti “ad essere protagonisti: prima di tutto gli studenti, chiamati a non lasciare il proprio mondo – interessi, passioni, sogni… – fuori dalla porta della classe, ma a portarlo dentro”. La scuola, infatti, “può aiutare a capire e a capirsi”.

Anche “i docenti sono provocati ad accogliere la sfida della realtà, affinché le cose che insegnano vengano percepite interessanti e attuali, per la capacità di leggere e interpretare ciò che accade”. Una scuola attenta al reale interpella poi “le famiglie dei bambini e dei ragazzi” a considerarla “una palestra di umanità e di incontro, nella quale anche i genitori devono fare la loro parte”. A una scuola così “anche la comunità cristiana, nelle parrocchie e negli oratori, può e vuole dare il proprio apporto, mediante progetti comuni e l’offerta di sostegno agli studenti più in difficoltà”.

In riferimento al Sinodo dei vescovi il card. Bassetti ha ribadito “la volontà della Chiesa di ascoltare la voce delle nuove generazioni e di proporre loro la risposta della fede in Cristo”: “Come Chiesa non possiamo, non vogliamo e non dobbiamo abbandonare i giovani, ma intendiamo fare fino in fondo la nostra parte per aiutarli a divenire protagonisti della loro vita”.

Infine, il cardinale ha dato appuntamento a tutti all’annuale Settimana della Scuola, che si svolgerà a Perugia dal 10 al 17 marzo 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *