ASSISI. SARA’ LA CAMPANIA A DONARE L’OLIO PER LA LAMPADA VOTIVA

0logo_campania_pellegrina

Sarà la Campania a donare quest’anno l’olio che terrà accesa la lampada nella basilica di san Francesco ad Assisi. Dal 3 al 4 ottobre sono attesi ad Assisi oltre 200 sindaci e circa 10mila pellegrini che arriveranno da ogni parte della regione.

“Ci stiamo preparando ad accogliervi – afferma padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi in un videomessaggio –. I dati ci dicono che pellegrini arriveranno da tutte le parti della Campania, dal più piccolo Comune alle metropoli: Napoli, Salerno, Benevento, Avellino, Caserta, guidati dalle istituzioni regionali ed ecclesiali nonché dai pastori e dai sindaci”.

Dopo circa vent’anni, la lampada di san Francesco tornerà ad essere alimentata dall’olio “delle vostre mani, delle vostre fatiche, delle vostre terre, da quella Terra dei Fuochi, da quelle terre che subiscono la ferita dell’uomo – prosegue p. Fortunato, rivolgendosi direttamente alla popolazione campana –. È quasi tutto pronto qui per accogliervi. I vescovi della Campania hanno inviato a ciascuno di voi, cari amici, una bellissima lettera ‘In Letizia nonostante tutto’. Sì, perché il francescano, colui che guarda a Francesco è un uomo che non dispera, è un uomo che si rimbocca le maniche, è un uomo che sa che dopo la notte, dopo il buio, si riaccende una nuova giornata. C’è spazio per una nuova giornata e anche se le nuvole coprono il sole, lo faranno solo per poco perché il credente, l’uomo che spera ha la certezza che quel sole brillerà ancora per il suo cammino”.

“Cari campani, in questi giorni di preparazione vorrei che ciascuno di noi pregasse con San Francesco: ‘O Altissimo, glorioso Dio, illumina le tenebre del cuore mio. Dammi fede retta, speranza certa, carità perfetta… – è l’invito di p. Fortunato –. In attesa di ricevervi ad Assisi, buon cammino e buona partenza. San Francesco vi aspetta”. Il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi invita tutti i campani che desiderano informazioni a rivolgersi al proprio parroco o al sindaco del proprio paese: “Chiedete ai vostri responsabili, ai vostri pastori le informazioni, c’è anche il sito della Conferenza episcopale campana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *