TERNI. ASSEMBLEA ECCLESIALE DIOCESANA 2018

0tr

Nella Cattedrale di Terni domenica 16 settembre si è riunita la comunità ecclesiale diocesana per l’assemblea ecclesiale: “Voi siete il sale della terra”. Un’assemblea per riflettere, alla ripresa delle attività pastorale, sul cammino della diocesi nel primo anno della visita pastorale alle parrocchie, per mettere a fuoco quelli che sono i bisogni materiali e spirituali di singoli e comunità secondo orientamenti comuni e condivisi, a individuare obiettivi e percorsi di evangelizzazione e di fede, speranza e carità nell’attuale momento storico e situazione sociale “leggendo i segni dei tempi e condividendo proposte, provocazioni e orientamenti per camminare insieme, in comunione, per essere all’altezza della missione che il Signore ci affida per l’oggi” – ha detto il vescovo.
All’assemblea molto partecipata hanno preso parte i presbiteri, diaconi, ministri vari, catechisti, religiosi, membri dei Consigli parrocchiali, delle associazioni, dei movimenti, dei gruppi ecclesiali, operatori pastorali.

“Stiamo vivendo una forte esperienza di chiesa – ha detto il vescovo all’assemblea – riuniti come comunità diocesana . Obiettivo centrale è incontrare Gesù, sviluppare la vita divina ricevuta in dono , affinché “cristificati” portiamo il sapore di Cristo in tutta la terra. L’assiduità all’ascolto della Parola, che prende forma in una catechesi sistematica e comunitaria, la partecipazione e l’esperienza eucaristica settimanale, la preghiera costante, la carità fraterna nei bisogni attuali, restano i pilastri sui quali ogni comunità parrocchiale, ogni gruppo, ogni cristiano deve rinnovare l’impegno di attuarli, insieme ai fratelli”.

Molti i temi affrontati nella relazione del vescovo a partire dal punto centrale di una comunità Chiesa che vive in comunione e che condivide l’anno liturgico come cammino di fede nell’annuncio del Vangelo e nella celebrazione domenicale, insieme alla riflessione sui giovani, sulla città e i cristiani, sui migranti e richiedenti asilo, che rappresentano per le comunità parrocchiali e le associazioni, un invito, una sfida all’accoglienza, all’integrazione responsabile, alle iniziative da mettere in atto nell’anno pastorale appena cominciato. E ancora la visita pastorale, quale tempo di discernimento, verifica, comunione ed esercizio di partecipazione alla vita della chiesa; tempo di rinnovato annuncio di Gesù anche nelle realtà più periferiche da parte della Parrocchia stessa e del vescovo.

“I segni dei tempi ci sollecitano – ha proseguito il vescovo – ad una collaborazione e interscambio tra i cristiani e la città di fronte ai cambiamenti politici e sociali, che avvengono in Italia e nella nostra città di Terni, a leggere le migrazioni con spirito di fede e per dare risposte con razionalità, umanità e nella prospettiva evangelica; la sfida dei giovani non può più attendere nella chiesa diocesana e nelle singole comunità parrocchiali, lasciandoci illuminare dal prossimo sinodo dei vescovi”.

L’assemblea si è conclusa con la concelebrazione eucaristica nel corso della quale è stato conferito il mandato ai catechisti e agli altri operatori pastorali, ai quali viene affidato il compito di essere servitori del Vangelo da donare a tutti nei vari ambiti della loro specifica attività nella chiesa diocesana.

Nel corso dell’assemblea il vescovo ha dato comunicazione di due avvicendamenti nelle parrocchie di Terni: mons. Paolo Carloni è il nuovo parroco della parrocchia Immacolata Concezione alla Polymer che subentra a don John McElroy; nella parrocchia di San Giovanni Bosco a Campomaggiore, dove finora ha prestato il suo ministero mons. Carloni, diviene parroco don Marco Crocioni attuale viceparroco. Nella parrocchia di Santa Maria Regina a Terni è parroco don Gabriel Mario Caranta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *