TERNI. GIORNATA DIOCESANA DEI GREST

0tr

Un’estate intensa di attività per le parrocchie e gli oratori che ospitano i Gr.est estivi per i ragazzi dai 6 ai 14 anni animati dai giovani del Servizio di pastorale giovanile e animatori parrocchiali.
Circa quattrocento ragazzi e i loro animatori si ritroveranno per la giornata diocesana dei Gre.st “Playgrest” che bella notizia”, mercoledì 4 luglio presso il parco della Fonte di Sangemini. Un’intera giornata di festa e allegria che si concluderà con la preghiera del vescovo Giuseppe Piemontese. Un appuntamento che ormai da anni riunisce tutti gli oratori della Diocesi che svolgono attività estive in parrocchia. Quest’anno, dal sussidio “Che bella notizia”, il team di AnimaGiovane Altresì ci guiderà verso questa avventura dal titolo “Se la vivi, si vede!”.

Una giornata per favorire l’incontro e la socializzazione tra bambini di diverse parrocchie. Ogni equipe formativa dei giovani del servizio di Pastorale giovanile guiderà e animerà la grande festa con giochi, dalle 10 alle 11.30, con i laboratori e prove alla scoperta dei propri talenti dalle 14 alle 15. A conclusione della giornata la preghiera comune e la consegna ad un rappresentante di ogni oratorio dei diplomi che attestano il compimento del percorso formativo “Che bella notizia”.

I centri estivi svolgono un duplice servizio: sociale ed educativo. I GrEst rispondono all’esigenza di molte famiglie di gestire il periodo estivo, momento particolarmente difficile vista la chiusura delle scuole. Quest’attività rappresenta però un’esperienza particolarmente educativa. Si propone, infatti, una crescita umana e cristiana, un utilizzo positivo del tempo libero, la possibilità di coltivare amicizie nel quadro della maturazione personale. Tutto questo viene svolto ovviamente secondo la tradizione oratoriale: giochi, laboratori, musica e molto altro sono le attività che riempiono le giornate al GrEst.

I GR.EST PARROCCHIALI
Grande l’impegno dei giovani che animano con i giochi, canti e preghiera i quotidiani incontri dei bambini e ragazzi, e quello delle parrocchie che hanno messo a disposizione strutture, organizzato l’accoglienza offendo in molti casi anche i pasti ai partecipanti, con gioia e disponibilità per dare l’opportunità ai ragazzi di vivere un’esperienza di amicizia e comunione.

I Gre.st si tengono nelle parrocchie negli oratori della Cattedrale di Terni, di Rocca S. Zenone, S. Maria della Misericordia, S. Giuseppe Lavoratore, S. Antonio in Terni, S. Maria del Rivo, Nostra Signora di Fatima, San Giovanni Bosco, San Francesco Terni, Sacro Cuore eucaristico Terni, Santa Maria della Pace a Valenza, Immacolata Concezione alla Polymer, S. Antonio in Narni Scalo, Ponte S. Lorenzo di Narni, Cattedrale di Narni, oratorio S.Maria Ausiliatrice di Amelia, a Sambucetole, Frattuccia, Collicelloe a Guardea.

Il tema scelto per il 2018 “Che bella notizia!” ha fatto entrare i bambini nel mondo della comunicazione. Questo tema diventa sempre più un’emergenza educativa: fake news, cyberbullismo, uso irresponsabile dei social network sono pericoli sempre dietro l’angolo nell’età della crescita dei nostri bambini. In una società fortemente segnata da una cattiva comunicazione, cosa si può fare di meglio se non insegnare a dare belle notizie? Questo è l’obbiettivo di quest’estate negli oratori della Diocesi. Per fare ciò, gli animatori hanno preso a modello il “comunicatore” per eccellenza: Gesù. Il Vangelo è infatti per definizione “bella notizia”.

Gli animatori si sono preparati durante tutto l’anno grazie ai corsi di formazione curati da ANSPI insieme alla pastorale giovanile diocesana. Come ormai già da alcuni anni, l’attenzione dell’ufficio diocesano di pastorale giovanile va alla creazione di una rete tra parrocchie che unisca tutti gli animatori e i bambini della diocesi. I Gruppi estivi in parrocchia propongono una crescita umana e spirituale dei ragazzi sfruttando il grande valore educativo del gioco. Sono molteplici gli ambiti di crescita che i Gr.est offrono: umana e cristiana, un utilizzo positivo del tempo libero, la possibilità di coltivare interessi e amicizie nel quadro di una maturazione personale. È chiaro quindi che le giornate di Gr.est, oltre ad essere piene di gioco e divertimento, sono contemporaneamente un grande mezzo educativo. I Gr.est. sono un’esperienza di amicizia e formazione umana che, permette ancora oggi di essere attenti ai ragazzi, ai bambini e ai giovani che hanno una sana voglia di crescere insieme nei valori della fraternità, del rispetto, della condivisione, ideali che Gesù stesso ha insegnato a vivere ai suoi discepoli. Un’esperienza che per molti è consequenziale a quanto vissuto durante l’anno nei gruppi parrocchiali e per altri un primo incontro con nuovi amici e con la proposta aggregativa ecclesiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *