PERUGIA. PRESENTAZIONE DEI LIBRI DI PADRE MICHELINI E SUOR VINERBA

0pg

«Il discepolo amato scrive ai giovani», di padre Giulio Michelini, e «Dio Domande, input, opportunità», di suor Roberta Vinerba, sono i due libri, rispettivamente delle Edizioni San Paolo e Edizioni Paoline (2018), che saranno presentati a Perugia, nella Sala dei Notari del Palazzo comunale dei Priori, lunedì 11 giugno (ore 21), all’incontro dal titolo: «Giovani e Vangelo. Incontro a due voci», promosso dalla Libreria Paoline con il patrocinio dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve.

L’evento – informa in una nota l’Archidiocesi di Perugia e Città della Pieve – vuole essere un contributo in preparazione al Sinodo dei Vescovi dedicato da Papa Francesco a «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale». Interverranno, oltre agli autori, il cardinale Gualtiero Bassetti e il sindaco Andrea Romizi. Il primo – è stato detto – perché è da sempre attento ai giovani riponendo in loro il futuro della società e della Chiesa, definendoli, parafrasando il «sindaco santo» Giorgio La Pira, «come le rondini che volano verso la primavera»; il secondo perché giovane chiamato a ricoprire responsabilità pubbliche nella ricerca del bene comune.

I due autori sono accomunati dalla «chiamata francescana» alla vita consacrata, padre Michelini, frate dell’Ordine francescano minore, suor Vinerba, francescana diocesana, due «colonne» della Chiesa umbra in ambito biblico-teologico: il primo preside dell’Istituto Teologico di Assisi (Ita), che ha predicato gli esercizi spirituali della Quaresima 2017 a papa Francesco; la seconda direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Assisi (Issra), nota catechista e autrice di numerose pubblicazioni sui giovani e la fede.

La Chiesa perugina offre quest’ultimo incontro di preparazione al Sinodo (altri si sono tenuti tra il 2017 e il 2018) servendosi della stampa, il più antico mezzo di comunicazione, presentando queste due pubblicazioni. Giovani e adulti potranno approfondire i temi che tratterà l’importante assise dei Vescovi partendo da una serie di domande sul “rapporto Dio-uomo” che entrambe le pubblicazioni pongono al lettore nel dare esse stesse delle risposte. Dalla domanda per eccellenza, “Gesù, chi sei?”, a quella della Risurrezione: “Chi cerchi?”, che, come scrive suor Vinerba, «è il centro e il cuore della nostra fede». Tutte domande che stimolano i giovani, ma non solo, a prendere, come evidenzia padre Michelini, «con coraggio in mano la loro vita, mirino alle cose più belle e più profonde e conservino sempre un cuore libero».

Entrambe le pubblicazioni si soffermano sulla vocazione dell’uomo, non solo quella della chiamata a servire totalmente Dio e la Chiesa, ma nel mettere in pratica gli insegnamenti del Vangelo per costruire una «società più giusta e fraterna». Entrambi i testi aiutano i giovani a ricercare «il bene e il vero» per conseguire «la salvezza eterna». Padre Michelini e suor Vinerba non possono non soffermarsi sul “rapporto Chiesa-giovani”: il primo sostiene che «la Chiesa, nella sua attenzione ai giovani, accompagnandoli nel cammino di fede, discernimento e vocazione, è chiamata soprattutto a interpellare le loro libertà, come suggerisce il Documento Preparatorio al Sinodo…»; la seconda è convinta che «la Chiesa è un’esperienza, più che un insieme di teorie o, peggio, quattro idee appiccicate in testa da chissà chi e dove. E’ bello sperimentare questa realtà anche con tutte le sue imperfezioni, perché la Chiesa è una comunità in cui ciascuno trova cittadinanza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *