ASSISI. GIORNATA DI STUDIO “VA’ E RIPARA LA MIA CASA. QUALE DIACONIA PER LA CHIESA?”

0AS

Mercoledì 9 maggio si svolgerà una giornata di studio promossa dall’Istituto teologico di Assisi in collaborazione con il Coordinamento teologhe italiane e l’Usmi dell’Umbria presso l’Hotel Domus Pacis di Assisi dal titolo “Va’ e ripara la mia casa. Quale diaconìa per la Chiesa?”. L’intento della giornata di studio, si legge in una nota, è “contribuire all’intelligenza della riforma della Chiesa, cui Papa Francesco ha più volte richiamato. In particolare, si vuole attingere al vivere e al sentire di Francesco di Assisi, il quale è stato protagonista del rinnovamento della Chiesa del suo tempo proprio in forza di un’esperienza spirituale squisitamente evangelica. Sul suo esempio e continuando la sua testimonianza, vorremmo incrociare la riflessione della riforma della Chiesa di oggi con quanto l’esperienza di Francesco ci ha consegnato. Soprattutto, poiché questo è uno dei nodi della riforma attuale, cercheremo nell’homo totus evangelicus luci per una ricomprensione della presenza delle donne nella chiesa”.

Al mattino si metteranno a tema “la relazione fra Maria e la Chiesa, così centrale e così insidiosa per la concezione del femminile; la concreta esperienza di donne che hanno potuto e saputo essere fedeli a quanto lo Spirito donava loro di essere; infine, a partire dall’uomo Francesco, la ricomprensione del maschile, fino ad ora dato per scontato e ostaggio di modelli culturali e antropologici niente affatto evangelici. L’affondo sul diaconato permanente, cui sarà dedicata la tavola rotonda del pomeriggio, fa parte di questo ripensamento sul rapporto maschile/femminile ma più ampiamente cerca di scrutare la nuova forma che la Chiesa e, quindi, i ministeri hanno assunto con l’ultimo Concilio che ha modificato la visione societaria-gerarchica precedente, la cui anima era una interpretazione esclusivamente sacerdotale del ministero ordinato”.

L’ingresso è libero. Per maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria dell’Istituto (tel. 075 813061).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *