TERNI. CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORI DELLA SPERANZA IN OSPEDALE

0OS

Gli operatori dello speranza, nel rispetto della libertà del malato, si fanno prossimi a chi soffre come dono di una presenza e portatori di una umanità capace di ascoltare con il cuore e far sperimentare, con il loro servizio, una speranza che non delude radicata nell’esperienza del Cristo Risorto. In definitiva, considerando le diverse dimensioni della persona in cui l’aspetto spirituale è importante, l’operatore della speranza permette al malato una riflessione sulla vita e lo aiuta attraverso l’Intelligenza della fede per un percorso dello salute nella salvezza. Il percorso di umanità e di speranza nell’orizzonte della fede che viene proposto, con il supporto delle scienze umanistiche, ha lo scopo di guidare e sostenere chi soffre, cercando di essere vicino al malato sostenendolo nello sua umanità e nei bisogni spirituali, affinché non si senta solo nella sofferenza e non diventi preda dello sconforto e della rassegnazione.

PROGRAMMA

  • 26 Gennaio Ore 14-17 Registrazione dei partecipanti. Saluti ed introduzione (Dr. Maurizio Dal Maso – S. Eccellenza Mons. Giuseppe Piemontese) Chi è l’Operatore della speranza e qual è il suo ruolo • Aspetti Teologico- Missionario dell’Operatore della Speranza (Padre A. Gatto) • Ruolo dell’Operatore della speranza (Dr. P. Weber)
  • 2 Febbraio Ore 17-19 La Speranza e le dinamiche psicologiche del malato (Dr. L. Sandrini)
  • 9 Febbraio Ore 17-19 Aspetti Psicologici dell’Operatore della speranza (Dr. Sandrin)
  • 16 Febbraio Ore 17-19 Umanizzazione delle cure • Il malato oncologico e la ricerca della speranza (Dott. G. Fumi) • Ostacoli alla relazione di aiuto (Dott.ssa D. Ghione)
  • 23 Febbraio Ore 17-19 Uno sguardo generale su alcuni malati • Il malato pediatrico: speranza di una vita (Dr. F. Crescenzi) • Il malato ospite nella lungodegenza: la speranza per continuare la vita (Dr.ssa M. G. Proietti)
  • 2 Marzo Ore 17-19 La persona con malattia cronica • Il malato dializzato e la speranza (Dr. R.M. Fagugli) • Portatori di speranza nella relazione di aiuto (Dott.ssa D. Crispoldi)
  • 9 Marzo Ore 15-19 La persona nel fine vita • Portatori di speranza nell’ultimo viaggio (Dr. A. Pangraul) Questionario finale e gradimento Struttura del corso.

Sede del Corso — AULA “A” della Formazione Azienda Ospedaliera S. “Maria” di Terni

Il corso è diviso in due parti: la prima è composta da sette incontri in cui verranno forniti elementi teorico esperienziali. La seconda parte prevede un periodo di tirocinio nel quale i partecipanti saranno accompagnati in alcuni reparti dell’Ospedale per fare esperienza. Sono previste un minimo di quattro presenze.

Nel corso s’intende fornire gli elementi teorico-esperienziali di un processo di relazione di aiuto per sostenere la persona malata e colui che aiuta. Preparare a svolgere il servizio di volontariato in Ospedale. Per tale servizio è previsto un periodo di tirocinio.

Referente del Corso: Padre Angelo Gatto Cell. 342 5595193; Email padreangelo@aospterni.it

Per informazioni e prenotazioni: Centro di Formazione Aziendale 0744 205090; Email c.formazione@aospterni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *