PERUGIA. L’ARRIVO IN CATTEDRALE DEI RE MAGI

0rema
“La famiglia è il cardine della società e della Chiesa. E come Chiesa siamo da sempre impegnati a sostenere e a difendere la famiglia, che ha la sua origine nel progetto di Dio, fin dall’inizio della storia della salvezza”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, in occasione della sacra rappresentazione dell’arrivo dei Re Magi nella cattedrale di san Lorenzo, a Perugia, nel pomeriggio dell’Epifania. Quest’anno ad animarla sono stati i giovani dell’oratorio parrocchiale di Ospedalicchio.

“Vedo tutti gli anni nella nostra cattedrale, la sera dell’Epifania, una sacra rappresentazione dell’arrivo dei Magi, giunti da lontano per adorare Gesù, davvero originale, nuova e molto bella, mai ripetitiva”, ha affermato il cardinale. “Non è stata una commedia – ha proseguito – ma una recitazione bellissima descrivendo i fatti della vita con semplicità. Sembrava quasi di aver reso il nostro tempo contemporaneo al tempo di Gesù anche con espressioni caratteristiche dell’intercalare perugino. La spontaneità di Maria e Giuseppe nel descrivere la loro famiglia come le altre è stata importantissima, quasi un monito: se viene meno la Sacra Famiglia, modello per tutte le famiglie, crolla tutto”.

Poi, il ringraziamento ai protagonisti della rappresentazione e ai diversi attori e figuranti. “È stato bellissimo rendere il Vangelo con espressioni attuali, ma questo non ha tolto nulla alla sacralità di un presepe. Il vostro è stato un vero presepe raccontato nella vita di oggi”. Infine, dal card. Bassetti l’invito a “tenere vivo il Natale e continuare a tenere viva, anche tra i giovani, la fede”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *