TERNI. MOSTRA DI PRESEPI E NON SOLO “TERNINPRESEPE”

0pre

Le festività natalizie della città di Terni saranno animate da “TernInPresepe”, evento organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Tempus Vitae, in collaborazione con la Confcommercio Terni e con il patrocinio del Comune di Terni.

“TerninPresepe – spiega Ilaria Bonanni, presidente di Tempus Vitae – intende porsi come centro propulsore delle molteplici attività natalizie per promuovere i valori simbolici più autentici, che ruotano intorno al presepe. Nel periodo compreso tra venerdì 8 dicembre 2017 e domenica 7 gennaio 2018 il centro cittadino ospiterà mostre, concerti, attività didattiche, visite guidate e degustazioni con la volontà di promuovere la città e attirare, tra l’altro, il turismo natalizio, che ruota intorno al fantastico mondo del presepio”.

“Abbiamo aderito e collaborato con entusiasmo a questo progetto”, aggiunge il presidente di Confcommercio Terni Stefano Lupi. “Tra gli obiettivi della nostra organizzazione c’è infatti quello di manifestare una presenza viva nella nostra città e nel nostro territorio, promuovendo tutte le iniziative che ne qualificano e amplificano gli elementi di attrattività. Vogliamo che Confcommercio Terni sia sempre di più una associazione di territorio piuttosto che di categoria, perché l’interesse diffuso è il nostro interesse”.

“TernInPresepe”, nato nel 2014 da un’idea del coordinatore del gruppo di presepisti Giuseppe Cassio, attualmente soci di Tempus Vitae, intende promuovere la meravigliosa arte del presepe tradizionale – fatto cioè nel rispetto della tradizione legata a paesaggi, personaggi, costruzioni e minuterie tratte dall’iconografia sacra – associandola alla promozione della città, nell’orbita di un concetto di valorizzazione ‘integrata’ che, oltre al dato meramente natalizio, agevoli la conoscenza dei luoghi e degli angoli meno noti di Terni tra chiese, palazzi, cortili e spazi solitamente chiusi, creando un ‘percorso della stella’ teso a scoprire una città inedita e straordinariamente affascinante a pochi chilometri da Greccio, dove san Francesco ‘entrò’ per primo nel presepe in quella notte di Natale del 1223.

IL PROGRAMMA
Il programma 2017-2018 ruota intorno alla grande mostra di presepi tradizionali allestita in due sezioni distinte: il Cenacolo San Marco in piazza dell’Olmo e i locali inferiori della misteriosa quanto affascinante chiesa di San Salvatore (conosciuta anche come ‘Tempio del Sole’), a pochi passi da palazzo Spada.

Nel Cenacolo San Marco si potrà visitare la prima sezione espositiva con cinque scene tratte dal racconto evangelico e realizzate a più mani in cui è possibile ripercorrere i tratti salienti dell’infanzia di Gesù (Annunciazione, Visitazione, Natività, Viaggio dei Magi e Primi passi), grazie anche all’impiego delle statue artigianali prodotte da una delle più importanti botteghe presepistiche andaluse, quella di David Lara di Murcia.

La seconda sezione espositiva sarà allestita nei locali inferiori della chiesa di San Salvatore, dove è possibile ammirare un gruppo di presepi individuali approfittando dell’occasione per visitare un luogo affascinante, normalmente chiuso al pubblico, che custodisce alcune tracce di un’importante domus d’età romana.

Da lunedì 11 a sabato 16 dicembre le mostre apriranno le loro porte a “ScuoleInPresepe”, un’iniziativa dedicata agli studenti di età compresa tra i 6 e i 14 anni, che avranno così l’occasione di partecipare alle visite guidate, durante le quali sarà proposto un focus sul racconto evangelico dell’infanzia e sui luoghi storici che ospitano i presepi con cenni sulla tecnica e piccole dimostrazioni ‘da toccare con mano’.

Un’attenzione particolare sarà data anche ai più piccoli – dai 3 ai 6 anni – grazie all’iniziativa “Storie intorno al Presepe”, che si terrà al Cenacolo San Marco a cura di Elisa Borsini, la quale esporrà ai piccoli ospiti alcune letture animate per cominciare a prendere confidenza con i personaggi e scoprire insieme la meravigliosa storia del presepe.

Con l’iniziativa Presepincittà alcuni luoghi-simbolo di Terni ospiteranno un presepe tradizionale. La Prefettura, la Provincia, il Comune, la Stazione, la Casa Circondariale hanno aderito all’iniziativa per abbracciare idealmente la città che si “ri-trova” nei valori universali del presepe all’interno delle rispettive sedi istituzionali.

Nell’ambito delle mostre saranno offerti anche alcuni concerti di musica tradizionale, che abbiamo inserito nelle iniziative Presepinmusica, per animare i momenti più belli delle festività e apprezzare i repertori più o meno conosciuti del periodo natalizio. Con la collaborazione di Sonidumbra, gruppo dedicato allo studio ed alla riproposta della musica di tradizione, si offrirà un viaggio musicale intorno alle tradizioni orali del periodo natalizio di alcune regioni italiane. Tra i principali eventi musicali si trova il concerto “Canto di Natale” nella chiesa di San Salvatore, che inaugurerà la sezione di mostra di presepi individuali; “Un presepe d’amore e d’armonia” presso la Residenza protetta Collerolletta SALES Umbria Terni; il Giro tradizionale degli zampognari per le vie della città e Zampognari in cattedra un’insolita lezione-concerto destinata ai piccoli e grandi, per approfondire le tradizioni che si legano alle festività del Natale e ai rituali che si svolgono ancora oggi in Valnerina. Da segnalare anche i concerti della Corale “EDI TONI”, del Coro dei Monelli – istituto comprensivo “Guglielmo Oberdan” e del coro CAI “Terra Majura”.

Data la vocazione dell’iniziativa non poteva certo mancare “PresepInVetrina”, tesa a portare oltre venti presepi nelle vetrine dei punti vendita che hanno aderito all’evento. Si tratta di un esperimento teso a portare la tradizione natalizia nelle vie del centro storico così da muovere i visitatori alla ricerca dei presepi sbirciando tra le vetrine allestite a festa.

Non poteva infine mancare l’aspetto culinario con “DolcePresepe”, organizzato in collaborazione con l’Università dei Sapori. I valori universali del Natale si sposano con la dolcezza del cioccolato.
Per la gioia di grandi e piccini sarà proposta la storia dei principali dolci tradizionali natalizi con un presepe realizzato dall’Università dei Sapori. L’evento sarà accompagnato dal duo“2FACES – Sax&Piano”.

Per il programma completo visitare il sito www.tempusvitae.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *